Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘NO A VELTRONI!’ Category

(ANSA) – ROMA, 11 APR – Casini ha rivolto un appello ‘in particolare ai cittadini di questa regione’ sottolineando che, in particolare per il Senato ‘se qui superiamo l’8% significa che possiamo proporci come guida del prossimo governo in una funzione determinante’. Ai cronisti che gli chiedevano se quindi fosse pronto in caso di pareggio a fare il presidente del Consiglio il candidato premier dell’Unione di Centro ha replicato: ‘E’ chiaro che non spetta a me decidere, ma al capo dello Stato’. Casini ha pero’ aggiunto: ‘Se non ci sara’ un vincitore non staremo in panchina ma lavoreremo per il Paese fiduciosi nella scelta del capo dello Stato’.

Read Full Post »

Roma, 11 apr. – (Adnkronos) – Tripudio di bandiere Udc al lato di castel sant’Angelo dove e’ appena iniziato il comizio conclusivo della campagna elettorale del partito guidato da Pier Ferdinando Casini. Il palco e’ situato davanti all’inizio di via della Conciliazione e offre una scenografia suggestiva della basilica di San Pietro che sembra dominare il leggio dal quale a breve il leader pronuncera’ il suo discorso. Ai lati, due megaschermi rilanciano una sorta di ‘blob’ con immagini di Silvio Berlusconi e Walter Veltroni alle prese con annunci e dichiarazioni rilasciate negli ultimi anni.

Al Cavaliere viene riservata una colonna sonora speciale: ‘Parole, parole…’ cantata da Mina e fotogrammi tratti da ‘Forrest Gump’. Al segretario del Pd non viene risparmiata la famosa intervista da Fabio Fazio in cui annunciava che questo sarebbe stato il suo ultimo quinquennio in politica. C’e’ anche un filmato con un Bettino Craxi d’annata che saluta positivamente come “novita’ assoluta” la discesa in campo del Cavaliere.

Il primo a prendere la parola e’ il candidato sindaco Luciano Ciocchetti, che denuncia come i cittadini romani abbiano dovuto pagare sulla scia della passione cinematografica di Veltroni “50 milioni per George Clooney” mentre “neanche un euro e’ andato alle periferie”. A breve tocchera’ al candidato presidente della Provincia Armando Dionisi, prima del gran finale con l’ex presidente della Camera.

Read Full Post »

(AGI) – Roma, 10 apr. – “In caso di pareggio, io sono qui ma la scelta del premier spettera’ al Capo dello Stato”. Lo ha detto il candidato premier per l’Udc, Pier Ferdinando Casini, durante la registrazione dell’approfondimento pomeridiano di Skytg24 (in onda oggi alle 14.35). “Nessuno – ha proseguito – potra’ imporre i propri nomi al presidente della Repubblica”, al quale spetta la decisione finale “senza che nessuna interferisca”. Sulla possiblita’ che l’incarico venga conferito a lui, Casini ha concluso osservando che “guidare il paese non e’ una scelta ma un dovere se ci sono le condizioni”.

Read Full Post »

SPERIAMO SINCERAMENTE DI NON RITROVARCELO DIETRO AD UNA SCRIVANIA, MA IL CANDIDATO PREMIER DEL PARTITO DEMOCRATICO RISCHIA DI PRENDERE UN PO’ TROPPI VOTI. ED IL PROBLEMA NON E’ SOLAMENTE RELATIVO A VELTRUSCONI… CIOE’ L’INTESA PERERSA CHE COMUNQUE HA SPINTO IL PAESE A CONCENTRARE TUTTA LA COMUNICAZIONE SU BERLUSCONI E VELTRONI. DI BERLUSCA NON POSSIAMO DIRE ALTRO, IL SUO E’ TUTTO UN GRANDE BLUFF AL QUALE UNA BUONA PARTE DI ITALIANI CREDONO! MA VELTRONI HA GIA’ DISTRUTTO LA CREDIBILITA’ DI ROMA IN QUESTI ANNI LASCIANDOLA TRA SPORCIZIA E PROSTITUZIONE BELLA NASCOSTA DA DUE FETTE DI PROSCIUTTO DAVANTI AGLI OCCHI (CHIAMATE NOTTI BIANCHE O FESTIVAL DEL CINEMA). CAPACITA’ DI RISOLVERE I PROBLEMI??? ZERO!

AMICI, NON VOTATE VELTRONI, E’ COMUNQUE UN COMUNISTA ED IL COMUNISMO E’ UNA LOGICA DI MORTE, NON DI VITA!

Read Full Post »

(AGI) – Roma, 9 apr – Se Silvio Berlusconi o Walter Veltroni andranno a palazzo Chigi, l’Italia sara’ l’unico Paese occidentale ad avere un capo del Governo eletto, che non ha mai avuto un confronto tv con un competitore in campagna elettorale. Bush lo ebbe con Kerry nel 2004. Ci sara’ sicuramente un confronto tv fra Mc Cain ed il vincente della sfida Clinton-Obama. Sarkozy si confronto’ in tv con Royal. Merkel si confronto’ con Schroeder. Zapatero con Rajoy. Solo Brown non ha sostenuto confronti in tv, ma il premier britannico ha sostituito Blair a Downing Street e non ha ancora affrontato le elezioni politiche. Berlusconi e Veltroni proseguono intanto i loro soliloqui in tv senza contraddittorio. Nei due mesi antecedenti le elezioni, Berlusconi, con Unomattina di oggi, e’ giunto a quota 18. Veltroni, con Porta a porta di questa sera, e’ giunto a quota 16. Berlusconi e Veltroni sono gli unici ad avere ottenuto tre presenze ciascuno da Vespa senza contraddittorio. Berlusconi e’ l’unico ad avere ottenuto tre presenze in studio al Tg4. Berlusconi e’ l’unico finora ad avere ottenuto due presenze in solitudine ad Unomattina. Berlusconi e Veltroni sono gli unici ad avere ottenuto la replica in seconda serata su Primo piano di ampi stralci delle loro conferenze stampa in prima serata (1 aprile). La musica non cambia nei tg. Ieri la Rai ha confermato che, nel periodo 11 marzo-7 aprile, Berlusconi e Veltroni hanno ottenuto il 61,9% del tempo di parola nei tg Rai. Bertinotti il 9,6%. Casini il 9,4%. Boselli il 3%. Santanche’ il 2,5%. Sui tg Mediaset Berlusconi spopola. Nel periodo 7 febbraio-27 marzo, i dati del Centro d’ascolto per l’informazione radiotelevisiva indicano che il Pdl ha ottenuto il 37,67% degli ascolti nei tg, il Pd 24,8%, Sa 8%, Udc 7,56%, Lega 4,26%, La Destra 3,07%, Ps 2,91%.

Read Full Post »

(AGI) – Roma, 8 apr. – “Il vero voto utile e’ quello che si da’ secondo coscienza, per difendere valori e per un progetto di modernizzazione dell’Italia. Sia il Pdl che il Pd sono due grandi comitati elettorali in cui c’e’ tutto e il contrario di tutto. Il giorno dopo le elezioni si dissolveranno e noi saremo li’, credo, come vero fatto di novita’ della politica italiana, cosi’ come oggi siamo l’unico vero fatto di novita’ che impedisce l’accordo tra i Weltrusconi”. Lo ha detto Pier Ferdinando Casini, candidato premier Udc, a Mattino Cinque, dove ha anche ricordato: “Riteniamo che, selettivamente, le tasse debbano incominciare a diminuire per la famiglia. Gli italiani fanno pochi figli: e’ una grande questione politica e civile. Tra qualche anno nelle nostre scuole andranno soltanto ragazzi extracomunitari, perche’ noi non avremo piu’ italiani da mandare. Bene, dobbiamo fare piu’ figli, dobbiamo aiutare anche la madre in diversi momenti della sua vita. I congedi per maternita’, il problema di quando si hanno bambini piccoli, il problema di agevolare il doppio ruolo di madre e lavoratrice.
Credo sia importante questo, e’ una grande tema di eguaglianza, ma anche di rinnovamento della nostra societa’”.

Read Full Post »

Roma, 8 apr. (Apcom) – E’ “scandaloso”, secondo Pier Ferdinando Casini, “che qualcuno pensi di spingere Amato ad emanare una circolare con la quale sovvertire l’ordine naturale delle cose a quattro giorni dal voto”. Ospite della trasmissione ’Un caffè con…’ su ’SkyTg24’ il leader dell’Udc ha ribadito il suo ’no’ ad una ristampa delle schede elettorali, affermando: “Ció che sta avvenendo la dice lunga sui rischi di un oligopolio che potrebbe essere di comodo ai due partiti maggiori”. Quella di Berlusconi e Veltroni, secondo Casini, è “una forzatura”.

Read Full Post »

Older Posts »